“Tarantiadi”, Echi ed Agoni dalla Grecia Antica – 20, 21 e 28 Giugno

c/o Parco Archeologico di Saturo (Marina di Leporano, TA)

Con il Patrocinio Morale di: Comune di Leporano, Comune di Taranto, Regione Puglia (Assessorato al Mediterraneo), Provincia di Taranto, CONI.

Dopo il grande successo di pubblico e di critica dell’edizione 2014, tornano le “Tarantiadi”, evento storico-ricostruttivo sull’Antica Grecia, che rievoca le nobili origini della Magna Grecia e con essa la storia di un’intera Cultura, quella Greca, tra le più fiorenti e ricche che la storia conosca.

Un’organizzazione della Cooperativa Polisviluppo (Servizi per l’Archeologia) e l’Ass. Storico-Culturale “I Cavalieri de li terre Tarentine

776 a.C : ad Olimpia, nei luoghi in cui il possente Eracle aveva piantato un ulivo sacro al grande padre Zeus, in memoria dei giochi funebri dell’eroe Pelope, si svolgono le prime Olimpiadi della storia, che premiano i vincitori con una corona d’olivo, raccolta proprio dalla stessa pianta sacra al padre degli dei.

2015 d.C.: a Satyrion, luogo in cui sbarcarono gli spartani guidati da Falanto, il discendente di Eracle che avrebbe dato origine alla grandezza dell’antica Taras, si svolgono le prime “Tarantiadi”…

Tre giorni di rievocazione storica, con Convegno inaugurale, gare sportive, riti, cerimonie religiose, combattimenti in armature, artigianato, degustazioni e musiche con riferimento al periodo greco, tra i più affascinanti e ricchi della storia. Una vera ricostruzione filologica degli agoni, feste religiose del periodo greco, caratterizzate da competizioni sportive, poetiche e musicali (Es. I giochi Olimpici in onore di Zeus, i Giochi Istmici di Corinto in onore di Poseidone, i Giochi Pitici di Delfi in onore di Apollo..). Queste spesso sancivano una tregua sacra dai conflitti bellici in atto, offrendo, in tal modo, ai popoli un momento di aggregazione e sana competizione, nei sacri valori dello sport.

L’evento, unico nel suo genere in Puglia, prevede la massiccia partecipazione di rievocatori in abiti greci (sacerdoti, ancelle, artigiani, atleti, opliti, ovvero guerrieri in armatura), con gruppi storici provenienti da varie parti della regione Puglia, che unitamente allo scenario del Parco Archeologico di Saturo, ricco di evidenze archeologiche (tra le quali l’antica Acropoli con i resti del santuario dedicato ad Atena) e delle scenografie del Parco di Archeologia Sperimentale “Arkeogiochi”, forniranno uno spaccato dell’affascinante mondo greco cui sono legate le origini del territorio tarantino
__________

PROGRAMMA TARANTIADI

Durata: n.3 giornate

Sabato 20 Giugno – Aperitivo Culturale
Punto Ristoro “Art Cafè” – Ore 19.00
“Atleti, Filosofi e Guerrieri nell’antica Grecia”
Seminario introduttivo alla II Edizione delle Tarantiadi 2015

RELATORI (si attendono altre conferme)

Dott.ssa Patrizia Guastella
Le Tarantiadi: il progetto. Introduzione ai valori ellenici (preistoria dei culti misterici, il ruolo dei santuari -in Grecia città sacre, in Magna Grecia aree di frontiera-; le danze di guerra; terminologie dell’educazione –agoghè, leschè, pònos, etc.-; la religiosità e la scansione dell’anno).

Prof. Mario Lazzarini
Eccellenza ed Aretè nella Grecia arcaica. (Agòn, i valori della Grecia arcaica, l’Aretè e concetto di Aristòs).

Prof. Angelo Conte
Iconografia dello sport nel mondo antico (tutte le pratiche atletiche attraverso le immagini ed i reperti archeologici del Museo di Taranto)

Dott. Lucio Pierri
Icco di Taranto. Il medico atleta (nota sul pitagorismo e la scuola di Icco; presentazione della riedizione del libro del De Vincentiis)

Dott. Antonio Affuso
Archeologia dell’atletismo nella Basilicata ionica. (gli oggetti esposti nei Musei di Policoro e Metaponto, proiezione immagini)

Prof. Vito Maglie
Riproduzione delle armature e loro utilizzo. (spiegazione delle arti militari)

ALLESTIMENTO MOSTRA TATTILE:
Copia di una Panoplia (Associazione Cavalieri de li Terre Tarentine); copia di strigile in argilla (cooperativa Archeoart Basilicata), copia anfora panatenaica e cratere da simposio di età arcaica (associazione Taranto Spartana).

_____

Domenica 21 Giugno – Gare aperte al pubblico

(su prenotazione ai numeri di riferimento)

– Processione rievocatori con offerte votive, accensione del “fuoco sacro”, con insegne delle città dell’antica Grecia e della Magna Grecia, sotto l’altare di Zeus

– Competizioni atletiche antiche aperte al pubblico: gare
1) Corsa (Stadion)
2) Halma (salto in lungo con gli Halteres)
3) Lancio del Giavellotto contro bersaglio
4) Lotta
5) Helkustinda, Tiro alla Fune antica Grecia

Suddivisione atleti in fasce di età:
• 12-16 anni
• 17-40 anni
• Over 40

Costo di partecipazione alle gare:
• Euro 5,00 (con diritto di partecipazione a tutte le gare per singoli; la quota non da diritto di partecipare alla gara a squadre)
• Euro 10,00 (per squadre tiro alla fune; la quota non da diritto di partecipare alle gare per singoli)

Iscrizioni alle gare (rilascio dati e versamento quota):
• Dalle ore 17:00 alle ore 17:45 del giorno 21 Giugno
• Su prenotazione al 340.7641759 – 338.4087801

– Laboratori:
• “La Grande Archeologia: dagli Iapigi all’antica Grecia”:scavo

Scavo Archeologico stratigrafico Simulato in grandi vasche di scavo ricostruite, con Lavaggio e Riconoscimento di reperti archeologici in ceramica. Un viaggio attraverso i cambiamenti della vita dell’uomo dalle popolazioni indigene, al periodo Greco fino alla conquista romana.
Differenziazione del laboratorio tra adulti e bambini. Come imparare le tecniche e metodologie di scavo archeologico, divertendosi.
• Visita Guidata tematica alle aree archeologiche
A cura del personale specializzato della Soc. Coop. PoliSviluppo Servizi Archeologicicropped-376393_10151015682598704_314744167_n.jpg

Costi di ciascun laboratorio:
• Adulti: euro 5,00
• Bambini 9-13 anni: euro 2,00

– Banchetti nell’antica Grecia, con degustazione piatti e bevande tipiche del mondo Greco.

– Laboratori di Archeologia sperimentale legati all’antica Grecia, aperti al pubblico (adulti e bambini)

 

______

Domenica 28 Giugnopremiazioni
Giornata ricostruttiva, con riti, spettacoli, degustazioni, artigianato, sonorità, combattimenti in armi, attività didattica sull’antica Grecia

– Ore 17:00: APERTURA AL PUBBLICO: mercati, degustazioni ed esposizioni dall’antica Grecia

– Ore 18:00. PREMIAZIONE dei vincitori delle gare del 21 Giugno (medaglie, anfore greche)

– ore 19,00. RAPPRESENTAZIONE; “E tutto iniziò qui… Falanto e le Origini di Taranto”:

Rievocazione della conquista del territorio da parte dei Lacedemoni, guidati dall’Ecista Falanto, sbarcato a Saturo per fondare l’antica colonia di Taranto. Scontro in armi ed abiti d’epoca tra Greci e Iapigi, popoli indigeni abitanti del luogo, nell’antica Satyrion – Voce narrante dell’attore GIOVANNI GUARINO, sonorità antiche a cura del musicista MIMMO GORI, danze della Compagnia TARANTANZ (https://m.facebook.com/tarantanz.taranto?ref=bookmark)

– CORTEO STORICO, con rievocatori e danzatrici

– “L’ATLETISMO NELL’ANTICA GRECIA E RUOLO DI TARANTO” Voce narrante dell’attore Giovanni Guarino

– GARE RIEVOCATIVE da parte di atleti e rievocatori:10612779_10203660621547876_3599952753995812503_n
1) Lotta greco-romana
2) Oplitodromia (corsa in armatura: scudo, lancia, elmo)
3) Salto in Lungo

– RITI RELIGIOSI E LA GUERRA NEL MONDO GRECO: il ciclo della morte rinascita ed il ciclo legato alla terra
1) MISTERI ELEUSINI: La Discesa nell’Ade (L’epopea di Demetra e il Ciclo del Grano)
2) LA GUERRA: la famosa “Cavalleria tarantina” e la potenza di Taranto durante il periodo di Archita (a cura di Giovanni Guarino)
3) DANZA PIRRICA E DIDATTICA MILITARE (danze guerriere e Opliti in Falange), accompagnato da musiche
4) CERIMONIA FINALE, corteo con fiaccole e accensione del Falò Apotropaico dei 12 Dei: canto e urlo propiziatorio di battaglia.

– EVENTO FINALE con concerto e danze antiche (Area Arkeovillage)

 

DEGUSTAZIONI DALLA GRECIA ANTICA

– La BIRRA NELL’ANTICA GRECIA: l’evoluzione della birra artigianale, con mostra e degustazione birra secondo le antiche ricette greche – a cura di “Mondobirra.info” (Taranto)

– DEGUSTAZIONE PIETANZE DALL’ANTICA GRECIA – a cura della Locanda “Al Castello” (Pulsano, Taranto)

– Il “NETTARE DEGLI DEI”: degustazioni di vini secondo ricette dell’antica Grecia a cura di Aziende vinicole

 

L’ARTE E LA VITA QUOTIDIANA NELL’ANTICA GRECIA:

Associazioni, artisti, artigiani e professionisti del settore rievocativo, provenienti da tutta la provincia di Taranto, dalla Basilicata e dalla Calabria si cimenteranno per l’occasione nella lavorazione della ceramica, metallurgia, del Bisso, la Tessitura, monili, gioielli, la scrittura, coniatura monete, la lavorazione della porpora, giochi, ecc. Tutto riprodotto filologicamente come nell’antica Grecia

– “GIOCANDO NELLA STORIA”: a cura di Marcella Elia (Brindisi).
Triliza, Polis, Pentegrammai…con quali giochi da tavolo e passatempi si cimentavano gli antichi greci? Conosciamo insieme i loro Giochi di Petteia e Dadi. Proviamo a lanciare in aria gli astragali tornando indietro nel tempo…Vediamo chi riesce a fare il colpo di Afrodite! Scopriamolo insieme!

– ASSOCIAZIONE STORICO CULTURALE CERVA REGIA (Manduria, Ta).
ATTIVITÀ DIDATTICHE:
1) Lavorazione delle fibre naturali animali e vegetali (lino, lana, canapa e il rarissimo bisso marino, ricavato dalla Pinna Nobilis.
Tinture naturali, vegetali e animali come la porpora estratta dalle murici.
Filatura e tessitura al telaio verticale.
2) Lezioni di scrittura messapica su tavolette cerate.
3) Coniatura delle monete.
4) Giochi antichi.
5) Arte della ceramica.
IL SIMPOSIO: Riproduzione del Simposio, con banchi, velario e arredo completo di suppellettili, con cucina tipica del periodo greco-messapico.
LABORATORI per la costruzione delle frombole e relative ghiande

– “Manufatti e Gioielli”: a cura di “STUDIO ARTE ARCHEOLOGICA” di Pietro Sibilla

Esposizione di un totem fotografico gigante, con foto di una modella nuda che indossa un gioiello e piedistallo con manufatto ceramico ispirato agli ori di Taranto La qualità assoluta ispirata all’antica Grecia

– “ARGILLE PARLANTI” II Edizione, a cura di Soc. Coop. Archeoart (Basilicata)
Attività dimostrativa di archeologia sperimentale basata sulla riproduzione di manufatti in argilla, seguendo le procedure documentate nel territorio dell’arco ionico apulo-lucano dalla preistoria all’età greca. Le argille in relazione al modo in cui sono state lavorate, decorate e cotte comunicano una serie di informazioni utili all’archeologo per ricostruire i contesti dell’antichità. Ed è proprio per questo motivo che, nel laboratorio proposto da Archeoart, giunto oramai alla sua seconda edizione dopo l’interesse registrato lo scorso anno, le argille sono significativamente denominate parlanti.

– “AFFRESCHI, MONILI E GIOIELLI NELLA CULTURA GRECA” a cura di NATALIA TESTA (Natycrea Laboratorio d’Arte – Ostuni)
In occasione delle “Tarantiadi” l’artista presenterà Affreschi su pietra raffiguranti le divinità pagane e Monili ispirati al periodo Greco (nel territorio della Magna Grecia), Gioielli in rame a piastra e filo senza saldature. Fili e lamine rappresentano gli elementi fondamentali nella costruzione di gioielli antichi di metallo prezioso. La lamina è eseguita mediante battitura a martello del lingotto iniziale e i fili ottenuti tramite trafila a mano. Un vero esempio di arte raffinata, secondo le tecniche antiche.

– ESPOSIZIONE di riproduzioni di ceramica a figure rosse. (Cavalieri de li terre tarentine)

– ESPOSIZIONE di armi e armature oplitiche. (Cavalieri de li terre tarentine)

Gli Spettacoli di rievocazione sono accompagnati dalla voce narrante dell’attore GIOVANNI GUARINO, dalla ricerca delle sonorità antiche del musicista MIMMO GORI e dalle danze della COMPAGNIA TARANTANZ
______________

COSTI:
GIORNO 20 GIUGNO
Ingresso gratuito

GIORNO 21 GIUGNO
Costo di partecipazione alle gare (gratuito al pubblico:
• Euro 5,00 (con diritto di partecipazione a tutte le gare per singoli; la quota non da diritto di partecipare alla gara a squadre)
• Euro 10,00 (per squadre tiro alla fune; la quota non da diritto di partecipare alle gare per singoli)
Costo laboratori:
• Adulti: euro 5,00
• Bambini 9-13 anni: euro 2,00

GIORNO 28 GIUGNO
Costi di ingresso al pubblico:
• Euro 4,00 (Adulti)
• Euro 1,00 (Bambini 8-14 anni)
• Gratuito per Atleti partecipanti alle gare del 21 giugno
• Gratuito per bambini fino a 7 anni
______________
Regia a cura del Prof VITO MAGLIE (I Cavalieri de li terre Tarentine)
Consulenza scientifica, a cura della Dott.ssa PATRIZIA GUASTELLA (Coop. Polisviluppo)
Testi narrativi e interventi teatrali, a cura dell’attore GIOVANNI GUARINO
Ricerca delle sonorità e musiche antiche, a cura di MIMMO GORI
______________
INFO e PRENOTAZIONI (Giornata del 21 Giugno): Tel. 3407641759 – 338-4087801 Email: info@arkeogiochi.com; thelos@katamail.com
Oppure presso il Parco Archeologico di Saturo (Ingresso Arkeogiochi o Punto ristoro del Parco Archeologico, Art Cafè)

Visita guidata a Taranto: “PERIPATOS: VIAGGIO DALL’ANTICA GRECIA A ROMA”

Domenica 12 aprile 2015 – visita guidata a Taranto –
Continua, con un grande seguito di visitatori da tutta la Puglia, il programma culturale “Storie di Taranto”, ideato dalla Soc. Coope. Polisviluppo – Servizi Archeologici, specializzata nel settore della promozione e valorizzazione dei Beni Culturali, Archeologici e Ambientali, con il patrocinio morale della Provincia di Taranto. Un imperdibile percorso alla riscoperta della storia millenaria della città dei due Mari e del suo territorio, tra aree archeologiche, centri storici, mitologia e tradizioni. Cercheremo “insieme” di far luce su tesori scomparsi, simbologie Continua a leggere

Una mimosa per Taras: Dee, Sante ed Eroine

Dopo il successo dell’ultima visita guidata al centro storico “Eros, Venere e San Valentino: l’Amore tra mitologia e tradizioni cristiane”, la Coop. Pòlisviluppo vi invita al prossimo evento:

Una mimosa perTaras: Dee, Sante ed Eroine
8 Marzo 2015: visita guidata tra i vicoli del centro storico

In principio era il Caos… e dal Caos emerse Continua a leggere

NASCE IL “DISTRETTO CULTURALE DELLA MAGNA GRECIA”

Nasce il primo accordo di rete interegionale (Puglia, Calabria e Basilicata) per la valorizzazione dei beni culturali, ambientali del Mezzogiorno d’Italia.
La valorizzazione della Cultura e dei Beni Culturali parte dal “Bene” stesso, senza di esso non ci potrebbe essere Cultura né, tantomeno, Turismo. Recuperiamo, con un’azione integrata, il Patrimonio Culturale materiale e immateriale del Meridione d’Italia. Noi siamo solo i promotori e i coordinatori, attori lo saremo tutti.

I PROMOTORI:

Responsabile Regione Puglia
SOC. COOP. POLISVILUPPO A.R.L – Servizi per l’Archeologia e i Beni Culturali ed Ambientali. La Soc. Coop. Polisviluppo nasce nell’anno 2005, con finalità puramente scientifiche, dedicandosi alla ricerca e studio storico-archeologico del territorio. Da subito la Polisviluppo si specializza nel settore della salvaguardia, recupero e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale territoriale.Negli anni si è prodigata in progetti di recupero e piani di gestione di siti di particolare interesse storico-culturale, rilanciando aree archeologiche in stato di abbandono e degrado. Le nostre attività di scavo e di sorveglianza archeologica hanno sempre a monte studi ed indagini preventive, che mirano a tutelare innanzitutto il patrimonio ancora nascosto. Da anni la Polisviluppo si è specializzata nella didattica, divenendo la prima realtà territoriale ad occuparsi di archeologia sperimentale, attraverso la creazione di laboratori e percorsi formativi che mirano allo sviluppo di etica e senso civico legati ai beni culturali ed ambientali.

Responsabile Regione Basilicata
La Soc. Coop. ARCHEOART a.r.l. viene costituita nel 1997 con l’intento di studiare, valorizzare e promuovere il patrimonio storico-archeologico e demo-etno-antropologico della Basilicata. Si occupa di progetti di ricerca in ambito artistico e archeologico, laboratori di archeologia sperimentale ed etnografia, visite didattiche presso musei, parchi archeologici e centri storici della Basilicata ionica; Arteterapia e archeologia sperimentale per soggetti affetti da disagio fisico/sociale. In ambito didattico cura percorsi formativi e stage di arte, storia e archeologia presso enti privati e scuole di ogni ordine e grado. Pubblica i progetti realizzati su riviste didattico-scientifiche, nazionali ed internazionali.

Responsabile Regione Calabria
ITINERARIA BRUTTII onlus è nata nel 2004 come associazione no-profit conforme ai requisiti della legge 460/97 in base alla quale è iscritta all’albo regionale delle onlus della Regione Calabria dal 2006 ed è stata ammessa con decreto n. 12346 del 03.10.2011 nell’elenco delle associazioni di qualità riconosciute dalla Regione Calabria a seguito dell’aggiornamento del Registro degli organismi operanti nel campo della Promozione Culturale ai sensi della L. 16/85 e succ. (BURC parte III, anno XLII n. 48 del 02.12.2011).

TARANTIADI SCUOLE: dal 27 aprile al 6 maggio 2015

LE TARANTIADI: echi ed agoni dell’Antica Grecia
Destinatari: Per scuole di ogni ordine e grado

27-28-29-30 Aprile; 4-5-6 Maggio

Dopo il grande successo ottenuto nell’edizione estiva 2014, la Polisviluppo, in collaborazione con l’Ass. storico-culturale “I Cavalieri de li terre Tarentine”, presenta per la primavera 2015 la Settimana delle Tarantiadi: sette giorni di gare sportive, processioni, artigianato, scontri tra Opliti e rievocazioni storiche legate al mondo dell’antica Grecia, destinate alle scuole di ogni ordine e grado (divise in gara per categorie di età) all’interno dello spazio Arkeogiochi. In una singola giornata gli alunni potranno cimentarsi in antiche discipline, assistere a Cerimonie, Riti Sacri, Danze Pirriche e Scontri tra Opliti eseguiti da rievocatori in armi e costumi d’epoca ed i vincitori essere premiati solennemente come gli atleti dell’antica Olimpia sotto la grande statua del dio Zeus.
La Grecia Antica appassionerà alunni ed insegnanti, nell’importante promontorio di Saturo, dove sbarcarono gli Spartani per la fondazione della Colonia di Taranto, tra le maggiori potenze del Mediterraneo.

Le gare:10614234_10204756364608158_5642882892039128931_n
Salto in Lungo con gli Halteres: gli halteres manubri in pietra o metallo che servivano a darsi lo slancio durante il salto, che, al contrario della tecnica moderna, avveniva da fermo. I ragazzi gareggeranno dunque impugnando tali attrezzi.
Oplitodromia: ovvero la corsa in armi; era la gara “pesante” che in genere chiudeva i giochi olimpici, con gli atleti che armati di elmo, scudo e schinieri si sfidavano in una corsa pari a due stadion (circa 360 metri); i ragazzi gareggeranno dunque brandendo scudi di legno.
Lancio del Giavellotto contro un bersaglio: il lancio del giavellotto tradizionale nasceva dalla tecnica di allenamento bellico dello scagliare il giavellotto contro un bersaglio; i ragazzi si cimenteranno dunque in questa prova di forza e destrezza.

Per info e costi:
cell 3407641759
mail parcosaturo@libero.it

“STORIE DI TARANTO”: 15 Febbraio e 8 Marzo 2015 visite guidate tematiche al centro storico

STORIE DI TARANTO: Visite Guidate Tematiche al Centro Storico

Domenica 15 Febbraio 2015
Eros, Venere e San Valentino: l’Amore tra mitologia e tradizioni cristiane

Domenica 8 Marzo 2015 taranto ducrois
Una mimosa per Taras: Dee, Sante ed Eroine

Ora e luogo di partenza: ore 10:00, Piazza Garibaldi, presso ex Punto d’Informazione Turistica.
Costo e Durata: euro 5,00 a persona, due ore circa (gratuito per bambini accompagnati dai genitori).
Per info e adesioni: contattare il numero 3407641759 ; sono gradite e consigliabili prenotazioni e puntualità dei partecipanti.

stemma.

Con il patrocinio della Provincia di Taranto

Amore tra mitologia e tradizioni cristiane – Visita Guidata

Domenica 15 Febbraio: Eros, Venere e San Valentino: l’Amore tra mitologia e tradizioni cristianesan_va Eros, Venere e San Valentino: l’Amore tra mitologia e tradizioni cristiane (15 Febbraio 2015) Quale curiosità lega il martirio di Sanctus Valentinus, protettore degli innamorati, alla storia di Taranto? E cosa ha a che fare tale santo cristiano vissuto nel II-III secolo con divinità pagane quali Pan e Fauno? Come nacque davvero Afrodite/Venere, Dea dell’Amore, e perchè nell’antica Taranto il suo culto assunse connotazioni uniche? E perchè la rosa è il fiore ponte tra la Dea e la ricorrenza valentiniana del 14 febbraio? Una serie di quesiti a cui rispondere passeggiando nel centro storico tarantino, tra simboli floreali, monumenti e favole che si rifanno ad Eros, ovvero a quella forza primordiale chiamata Amore. Ora e luogo di partenza: ore 10:00, Piazza Garibaldi, presso ex Punto d’Informazione Turistica. Costo e Durata: euro 5,00 a persona, due ore circa (gratuito per bambini accompagnati dai genitori).

Per info e adesioni: contattare il numero 3407641759 sono gradite e consigliabili prenotazioni e puntualità dei partecipanti.

stemma.

Con il patrocinio della Provincia di Taranto

ETNO FEST 2014, Festival dedicato alle musiche dal mondo – 10′ edizione

Venerdì 22 agosto, Artesia – Servizi per l’Arte e lo Spettacolo con Livello 11/8 e Cooperativa PoliSviluppo Servizi Archeologici, organizzano: ETNO FEST 2014, festival dedicato alle musiche dal mondo, ormai giunto alla decima edizione.
Per quest’anno, la location prescelta è il PARCO ARCHEOLOGICO DI SATURO (Via Saturo s.n.c. – Marina di Leporano / TA), posto incantevole gestito dai ragazzi della Coop. PoliSviluppo Servizi Archeologici, che con grandi sacrifici cercano di riportare alla luce questo sito dove nacque la storia della città di Taranto e naturalmente dotato di tutta una serie di bellezze che faranno di questo evento una giornata memorabile.

Ospiti del festival saranno la band Californiana “HOT BLOOD ORKESTAR” a cui si aggiungerà l’eclettico trombettista salentino CESARE DELL’ANNA e il dj set di CIRO MERODE. Continua a leggere

Tarantiadi.. all’archeoparco cifre a tre zeri

Fonte Nuovo Quotidiano di Puglia, 19 agosto 2014:
Articolo di Francesca RANA

Affascinare sull’Archeologia della Magna Grecia seguendo una impercettibile, eppure sostanziale, scia di divulgazione ludica e scientifica, rievocazione o ricerca, sul campo o in un convegno. Taras è ricca di testimonianze, emerse, sommerse, sotterranee, studiate, immaginate. Chi ha vissuto nel mito della capitale della Megale Hellas, oggi inventa le “Tarantiadi” all’Archeogiochi del Parco Archeologico di Saturo. Chi continua a confrontarsi, ormai è alla vigilia del più importante Convegno di Studi sul tema. Cultura è questo, in diverse forme e situazioni, con lo stesso obiettivo. La prima edizione delle “Tarantiadi: Echi ed Agoni dalla Grecia Antica”, si è svolta il 12 e 17 agosto. Consisteva nel rievocare rituali dei giochi nati ad Olimpia nel 776 a.C, sfidarsi in vere e proprie gare, tra grandi e piccoli, coinvolgere gli spettatori, inserire in sottofondo musiche greche attinenti, indossare vesti ispirate.
Il vento del Dio Eolo non è riuscito a fermare il rito propiziatorio apotropaico contro il maligno, o la danza pirrica dei guerrieri, nelle Panatenee di Atene o nelle Gimnopedie di Sparta. E se non si partecipava alle competizioni, si lavorava l’argilla, creando le maschere della tragedia o delle commedie, meduse e satiri. Continua a leggere